Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione è composto di 3 membri, nominati dall’assemblea. Resterà in carica sino alla data dell’Assemblea dei Soci convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2016.

NOME E COGNOME CARICA
Pierangelo Fassino Presidente e Amministratore Delegato
Alberto Edoardo Fassino Consigliere e Amministratore Delegato
Aldo Milanese Consigliere e Amministratore Indipendente

Pierangelo Fassino: dopo gli studi nel settore tessile-abbigliamento (diploma di perito industriale a indirizzo tessile) si occupa dell’attività di famiglia relativa all’ingrosso di tessuti. Nel 1968 decide di fondare una società al fine di sviluppare il business del confezionamento di capi di abbigliamento. Nel 2005 assieme al figlio Alberto Edoardo Fassino avvia il progetto “pantaloni alto di gamma”.

Alberto Edoardo Fassino: laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Torino nel 2000 discutendo la tesi “La PMI nel settore dell’abbigliamento”, entra in Cover Manifattura S.r.l. nello stesso anno affiancando il padre Pierangelo Fassino nell’attività dell’azienda e ricoprendo diversi incarichi operativi prima di assumere l’incarico di Amministratore Unico di Revoc S.r.l. a partire dall’anno 2003 e, a seguito della fusione di Cover Manifattura S.r.l. in quest’ultima, di Consigliere e Amministratore Delegato della Società nell’anno 2008. Nel 2005 assieme al padre Pierangelo Fassino avvia il progetto “pantaloni alto di gamma”.

Aldo Milanese: è iscritto dal 1972 all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ivrea, Torino e Pinerolo, di cui è altresì Presidente in carica e, dal 1995, al Registro dei Revisori Contabili. Esercita l’attività di Dottore Commercialista nel settore societario e tributario, con incarichi anche giudiziali, ricoprendo cariche di sindaco effettivo in varie società, quotate e non, operanti nei settori bancario, assicurativo, industriale, commerciale, finanziario, nonché di revisore in fondazioni ed enti.

Ai sensi dell’articolo 15 dello Statuto sociale almeno uno degli amministratori dovrà essere dotato dei requisiti di indipendenza di cui all’articolo 148, comma 3 del Testo Unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria D.Lgs del 24 febbraio 1998, n.58.